Giovani: Bobba e Fassino illustrano l’accordo per la ripartizione del Fondo politiche giovanili (19-11-2015)

Oltre 6,5 milioni di euro, questa è il valore dell’accordo stipulato fra Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’ANCI presentato oggi, per  destinare risorse non spese negli anni precedenti del Fondo Nazionale Politiche Giovanili, a progetti  curati dall'ANCI in favore dei Comuni, Città metropolitane ed Enti di area vasta.

I contenuti dell’Accordo sono stati illustrati dal Sottosegretario Luigi Bobba e dal Presidente dell’ANCI Piero Fassino nel corso della conferenza stampa tenutasi presso la sede dell’Associazione dei Comuni in Via dei Prefetti 46 a Roma.

L’accordo prevede quattro linee di attività: 1.018.863,30 di euro per il finanziamento di progetti di partecipazione giovanile e innovazione sociale, fra quelli utilmente posizionati nelle graduatorie dei due Avvisi “ComuneMenteGiovane” e “MeetYoungCities” emanati dall’ANCI ad ottobre 2014.

500.000 euro, per la Scuola per giovani amministratori; in particolare si svolgerà la quarta edizione del Corso di formazione specialistica in amministrazione municipale e verrà potenziata la formula dei seminari residenziali tematici, con l’organizzazione di appuntamenti specialistici sull’urbanistica e il governo del territorio, l’efficientamento energetico, l’innovazione sociale, il welfare, la gestione dell’immigrazione e l’etica pubblica.

2.393.680 euro, per l’emanazione di un avviso pubblico per progetti di sviluppo della creatività giovanile per la rigenerazione urbana. Gli obiettivi principali che si vogliono raggiungere sono la messa a disposizione di condizioni favorevoli allo sviluppo dei talenti e delle professioni artistiche e la valorizzazione delle città, con un’attenzione particolare ai quartieri che presentano situazioni di difficoltà.

2.150.000 euro, per la pubblicazione di un avviso pubblico per progetti di innovazione sociale, prevenzione e contrasto al disagio giovanile per città metropolitane ed enti di area vasta.L’obiettivo è quello di avviare esperienze che vadano ad integrarsi con i Piani strategici delle città metropolitane.

«Il successo dei progetti Comunemente giovani e MeetYoungCities organizzati insieme all’Anci, la Scuola per i Giovani amministratori dell’Anci e i due nuovi bandi, che coinvolgeranno i giovani in progetti di rigenerazione urbana e innovazione sociale - dichiara il Sottosegretario Luigi Bobba - sono la riprova di una sempre più stretta sinergia, tra il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e le autonomie locali. Una strada necessaria per rendere i giovani sempre più protagonisti della vita delle nostre città e dei processi di innovazione sociale delle comunità locali».

Data ultimo aggiornamento: 19/11/2015



Allegati:

- CS_PostConfDGSCN-ANCI_19112015
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
tappo banner Scelgo il Servizio civile
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9