Servizio Civile Nazionale - Bilancio positivo a chiusura del 2015. Soddisfazione e fiducia nel futuro del Sottosegretario Luigi Bobba. (05-01-2016)

“Il 2015 si è concluso con un bilancio particolarmente proficuo per il Servizio civile Nazionale” dichiara il Sottosegretario  di Stato presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali , On. Luigi Bobba“ ed esprimo piena soddisfazione ed apprezzamento per il lavoro svolto e l’impegno profusi da parte di tutti i soggetti coinvolti che hanno consentito di portare a termine, con forte determinazione, l’ambizioso programma che ci eravamo prefissati. L’accelerazione delle procedure amministrative, che ha richiesto un lodevole sforzo da parte del Dipartimento della gioventù e del Servizio civile nazionale e l’implementazione delle risorse economiche stanziate hanno dato la possibilità a circa 50.000 giovani di fare esperienze di Servizio Civile sia in Italia che all’estero. Si tratta di un rilevante dato positivo” continua Bobba “soprattutto se confrontato con i numeri dell’anno 2014 che ha visto partire poco più di 15.000 ragazzi. I progetti di Servizio Civile riguardano ambiti di grande rilevanza sociale, culturale e civile e, ricordiamolo, solo in Italia fra tutti i Paesi della UE, sono stati rivolti anche ai NEET (Not in Education, Employment or Training) nell’ambito del Programma Garanzia Giovani con l’obiettivo di favorirne le opportunità di inserimento nel tessuto sociale e lavorativo. Va menzionata, inoltre, sia la pubblicazione dei Bandi relativi alla sperimentazione dei Corpi Civili di Pace” aggiunge il Sottosegretario“ che consentiranno l’avvio di 150 giovani in attività all’estero e di 50 in Italia, sia l’attuazione concreta di Accordi di programma sottoscritti con alcune Amministrazioni centrali che prevedono la realizzazione di progetti di SCN specifici per 1.262 giovani. Queste iniziative di Servizio Civile Nazionale sono caratterizzate da forti elementi di innovazione che potranno essere, in prospettiva, modello per l’ulteriore sviluppo e implementazione di questo Istituto”.

“A questi avvisi di presentazione progetti - prosegue Bobba - “si aggiungono i bandi, anche essi recentemente pubblicati sul sito del Dipartimento della Gioventù e del servizio Civile nazionale, per l’avvio di complessivi oltre 3000 giovani volontari su progetti già positivamente valutati per il Giubileo straordinario della Misericordia e per l’attuazione del programma Garanzia Giovani in 6 Regioni che hanno aderito a tale programma attraverso la misura “Servizio Civile”. Questi ultimi bandi esauriscono così il quadro delle risorse finanziarie messe a disposizione per tali iniziative.”

“Su queste basi e grazie anche ai 100 milioni aggiuntivi stanziati dal Governo” conclude il Sottosegretario “il 2016 si apre con prospettive positive che consentiranno di ampliare ulteriormente la platea dei giovani che avranno accesso al Servizio Civile. A ciò si aggiungono l’imminente approvazione  della riforma del Servizio Civile, contenuta nella più generale riforma del

Terzo Settore, e il consolidamento  di alcune iniziative in campo europeo, quali il progetto IVO4ALL e l’accordo di collaborazione con la Francia, che permetteranno ai giovani volontari di confrontarsi con altre realtà e fare nuove esperienze in ambito comunitario. Questi sono tutti elementi che oltre a tracciare un bilancio positivo per l’attività svolta imprimono fiducia per un reale rilancio nel futuro del Servizio Civile Nazionale!”.

 

Roma, 5 gennaio 2016

 

Data ultimo aggiornamento: 05/01/2016
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
tappo banner Scelgo il Servizio civile
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9