Il Ministro Dario Franceschini e il Sottosegretario al lavoro Luigi Bobba firmano il protocollo di intesa per l’impiego di volontari di Servizio Civile Nazionale per la tutela, e valorizzazione del patrimonio culturale. (27-11-2014)

Saranno 2.000 i volontari in servizio civile nazionale impegnati a promuovere lo svolgimento di attività di tutela, di fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Oggi il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini e il Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro, Luigi Bobba hanno stipulato un  protocollo di intesa che prevede la realizzazione di progetti di servizio civile nazionale per promuovere lo svolgimento di attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale.

“Si tratta del primo protocollo interistituzionale – dichiara il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini - che inaugura un percorso di sperimentazione di progetti di servizio civile nazionale innovativi, capaci di coniugare lo spirito proprio del servizio civile, esperienza di formazione e arricchimento sia per i giovani che per la società, con la necessità di agevolare l’ingresso di giovani professionalità nel mondo del lavoro”.

“Alle polemiche pretestuose e infondate – dichiara il Sottosegretario Bobba - rispondiamo con i fatti. Questo protocollo, a cui seguiranno altri, è la concreta dimostrazione che il Governo intende ampliare l’opportunità di poter fare servizio civile ad un numero più largo di giovani. La certificazione delle competenze acquisite nel corso dell’anno di servizio civile nazionale è uno degli elementi per consentire ai giovani di poter spendere nel mondo del lavoro l’esperienza maturata. Infine, nel passaggio al Senato della legge di stabilità, dovranno ulteriormente essere trovate risorse aggiuntive per il Fondo del Servizio civile nazionale.”

A seguire è stato firmato, dal cons. Calogero Mauceri, Capo Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, dall’arch. Antonia Pasqua Recchia, Segretario Generale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dal dott. Salvatore Pirrone, Direttore Generale della Direzione politiche attive, servizi per il lavoro e formazione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, l’accordo di programma che prevede la realizzazione di progetti di servizio civile nazionale per l’impiego dei 2.000 volontari.

L’impegno complessivo è di circa 11.000.000 di euro, equamente ripartiti tra le due amministrazioni.

I 1.000 volontari che beneficeranno del finanziamento del Ministero del lavoro e delle politiche sociali rientrano nei progetti finanziati con risorse relative al PON IOG (programma Garanzia Giovani), per gli esercizi finanziari 2014/2015, destinate a giovani che si trovino in condizioni di disoccupati o inoccupati e nel contempo, non risultino essere inseriti in un percorso di istruzione e di formazione. Gli altri 1.000 volontari che beneficeranno del finanziamento del MiBACT verranno impegnati in progetti dedicati alla tutela del patrimonio culturale di musei, archivi e biblioteche, con particolare attenzione alla diffusione della cultura tra le giovani generazioni.

Data ultimo aggiornamento: 27/11/2014



Allegati:

- CS20141127_ProtocolloMibact
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
tappo banner Scelgo il Servizio civile
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9