Volontari del servizio civile nazionale per la difesa del suolo (03-12-2014)

Comunicato Stampa

Accordo di programma per oltre 200 giovani. Galletti: nuove generazioni protagoniste di svolta culturale in campo ambientale. Bobba: risorse stanziate sono segnale, su salvaguardia territorio rispondiamo coi fatti.

 Roma, 3 dicembre 2014 – Progetti di servizio civile nazionale che prevedano l’impiego di volontari in iniziative di difesa del suolo, salvaguardia del patrimonio nazionale, educazione delle giovani generazioni al rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema. E’ quanto prevede il protocollo d’intesa stipulato oggi tra il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ed il Sottosegretario di Stato del ministero del Lavoro con delega al Servizio Civile Luigi Bobba.

 “Con questo progetto – spiega il ministro Galletti – vogliamo rendere protagonisti i giovani di quella svolta culturale in campo ambientale di cui ha urgente bisogno il Paese: lo facciamo non solo impegnando tante giovani energie nella salvaguardia del nostro territorio, ma anche investendo nella diffusione tra le giovani generazioni delle buone pratiche e dell’etica della responsabilità nei confronti delle risorse naturali”

 “A meno di una settimana di distanza, dopo quello siglato con il Ministero dei beni culturali – dichiara il Sottosegretario Bobba - firmiamo un secondo protocollo che consente di ampliare l’impegno dei giovani in servizio civile nazionale in settori sensibili quali la difesa del territorio, troppo spesso sottovalutata. Anche in questo momento di difficoltà finanziarie vogliamo dare un segnale – spiega Bobba – e continuiamo a rispondere con i fatti. Le recenti dichiarazioni del Premier Renzi volte ad incrementare le risorse per il Servizio civile nella legge di stabilità, confermano le volontà del Governo di aumentare  il numero dei giovani che saranno impegnati nel Servizio civile universale. Inoltre, l’utilizzo di fondi del Programma Garanzia Giovani, va proprio in questa direzione”.

 A seguire è stato siglato l’accordo di programma che prevede l’impiego di oltre 200 volontari nei progetti di servizio civile tra le Amministrazioni interessate: Ministero del Lavoro, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile della Presidenza del Consiglio.

L’impegno complessivo è pari a circa un milione di euro, ripartito tra i due ministeri interessati: dal Ministero dell’Ambiente arriverà una somma pari a 290 mila euro per il 2014 e di circa 282 mila per il 2015 da destinare a 106 volontari, mentre dal ministero del Lavoro complessivi 572 mila euro di risorse relative al PON IOG (programma Garanzia Giovani) da destinare ai restanti 106 volontari.

 Le parti si sono impegnate anche nel sostenere l’obiettivo di innalzare il livello di occupabilità dei giovani con la realizzazione di iniziative che forniscano conoscenze sui settori d’intervento del servizio civile nazionale e competenze trasversali per l’ingresso nel mercato del lavoro di giovani disoccupati.

 

Data ultimo aggiornamento: 03/12/2014



Allegati:

- CS2014.12.3 protocollo ambiente
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
tappo banner Scelgo il Servizio civile
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9