Shopping pensando a chi soffre (29-11-2007) (29/11/2007)

La moda sostiene iniziative benefiche. In aiuto di ragazzi e monaci

Un regalo e una buona azione. È la formula migliore per festeggiare il Natale. Gli esperti di marketing lo sanno. Perciò nelle vetrine si moltiplicano i marchi della moda sensibili ad azioni no profit. Chi acquista, nei negozi Gucci, la Indy Bag, partecipa al progetto dell'Unicef e aiuta i bambini sieropositivi del Malawi e del Mozambico. La maglietta in vendita da Marni, invece, sostiene l'Ong Mani Tese, che ha raccolto autoritratti di ragazzi di strada in Guatemala, Brasile e India, producendo sei t-shirt in edizione limitata. La maison Moschino mette in vendita su yoox.com il proprio archivio storico, per devolvere il ricavato al progetto A scuola con Amref in Kenya.
Free Burrna è il messaggio impresso sulla borsa di Gilli; i colori arancio e cinabro della tela richiamano le tonalità cromatiche del saio dei monaci birmani: questa sacca sostiene, attraverso Amnesty International, la lotta contro le violenze in Myanmar. Un dono social & glamour a 72 euro.


Regali firmati anche quelli in esposizione sabato e domenica alla Limonaia di Villa Torlonia. Niente marchi né stilisti famosi stavolta, ma dipinti, sculture e altri oggetti d'arte realizzati dai bambini di Makobola, nella repubblica del Congo.
La mostra Rom'Africa, curata da Gerarda Buffa, artista e volontaria, è organizzata dall'associazione Children Onlus che da anni opera nel Paese con un progetto per trasformare gli ex bambini-soldato in pescatori del Lago Tanganika. Ma anche piccoli artisti: nella regione Sud Kivu, si organizza infatti un laboratorio di pittura. Le opere dei ragazzi in mostra possono essere acquistate (ore 11-17.30):
un regalo di Natale che sostiene le iniziative dell'associazione a difesa dell'infanzia a tutte le latitudini.
Info: www.childrenonlus.it

(C. De L. e D. To.)


Data ultimo aggiornamento: 06/11/2014



Allegati:

- Rs 11 29 Corriereseraroma
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
tappo banner Scelgo il Servizio civile
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9