Volontari contro la dispersione scolastica (06-10-2007) (06/10/2007)

L'iniziativa. Associazioni in campo nei quartieri difficili

Un convegno per riflettere e confrontarsi sugli interventi per favorire l`inclusione sociale, prevenendo e contrastando le varie forme di disagio socio-educativo. Inserito nell`ambito delle iniziative promosse dall`Assessorato alle politiche sociali del Comune di Napoli, realizzato in collaborazione con l`Ufficio scolastico regionale e l`associazione "Avog",
"I care" è il progetto che ha coinvolto finora più di 700 giovani volontari del servizio civile nazionale a favore di migliaia di bambini e adolescenti. In un meeting svoltosi ieri presso il Maschio Angioino si è cercato di fare il punto sull`importanza del progetto in rapporto alla sua valenza sociale per prevenire il disagio e la dispersione scolastica. «Noi ci prepariamo oggi a raccogliere il frutto della vostra esperienza - ha detto l`assessore comunale alle Politiche sociali Giulio Riccio -. Dobbiamo. provare a mettere in campo una relazione un po` più regolare tra territorio e scuola». L`iniziativa sperimentata con un piccolo gruppo di scuole dei quartieri della zona Nord, dove ha sede 1-Avog", associazione di volontariato Guanelliano, si è poi estesa nel corso degli anni coinvolgendo la città e l`ambito provinciale e regionale. «La sfida è quella di creare coesione sociale, che non si costruisce se non c`è solidarietà. Se non si investe nelle politiche sociali non ci sarà vero- sviluppo», ha detto Cristina De Luca, sottosegretario del Ministero della solidarietà sociale.


Data ultimo aggiornamento: 06/11/2014



Allegati:

- Rs10 06 Il Giornale Di Napoli
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE RSS FLICKR
tappo banner
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9