Servizio civile regionale, soddisfazione bipartisan (03-10-2007) (03/10/2007)

Il presidente del Consiglio regionale Giacomo Spissu al termine della
due giorni di lavori nella sede storica del palazzo Regio a Cagliari, ha
espresso soddisfazione per l`approvazione della legge che istituisce il
servizio civile regionale. «Si tratta di un testo che ha ricevuto il consenso
praticamente unanime dell`Assemblea e nasce - ha rilevato con
il contributo di tutte le forze politiche sarde e delle più importanti
associazioni di volontariato che operano nel settore. La Sardegna
ha oggi una delle normative più avanzate in Italia sul servizio civile
e sulla partecipazione dei giovani alla vita della collettività e delle istituzioni
locali». Per Spissu, il provvedimento è di grande civiltà e avrà
un fortissimo impatto sociale sulla comunità isolana e sulle nuove generazioni. «Migliaia di ragazzi e di ragazze sarde potranno contribuire
alla difesa della patria con mezzi non armati e non violenti, mediante
servizi di utilità sociale». Franco Sergio Pisano (Riformatori)
parla di «grande soddisfazione per un risultato tanto sperato e atteso
e nel quale avevamo creduto e scommesso». Anche lui vede il traguardo
della Sardegna «fra le poche regioni italiane che si è dotata
di una norma che, in aggiunta a quella nazionale, con una dotazione
finanziaria annuale di 3 milioni di euro consentirà di costruire un percorso
educativo e formativo per oltre 600 giovani, attraverso una
esperienza diretta all`interno di problemi ad alto impatto sociale».


Data ultimo aggiornamento: 06/11/2014
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
tappo banner Scelgo il Servizio civile
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9