Un servizio... civile (06-09-2003) (06/09/2003)

Cristina Castagnaro

Il servizio civile come scelta di vita, punto di riferimento per l'aiuto verso il prossimo. E' stato questo l'interessante dibattito che si è tenuto ieri mattina a Fiuggi "I giovani del servizio civile nazionale, esperienze a confronto". Alla tavola rotonda sono intervenuti il ministro per i Rapporti con il Parlamento e con delega al servizio civile, Carlo Giovanardi, il direttore generale dell'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, Massimo Palombi, il sottosegretario della Difesa, Francesco Bosi, il deputato Mimmo Lucà, la presidente del Cnesc, Cristina Nespoli, il coordinatore nazionale Udc giovani, Domenico Barbuto e il sindaco di Cassino, Bruno Sciattarelli. Partito quasi in sordina nel 2001 con l'avvio di appena 179 volontari, il servizio civile nazionale nel corso di questi due anni ha compiuto passi da gigante. I dati UNSC dimostrano chiaramente questa "escalation": nel 2002 sono stati avviati al servizio civile 8.000 volontari, il 95% dei quali era formato da ragazze. Un'ascesa sorprendente che, contrariamente ai luoghi comuni, pone in luce il forte senso di solidarietà dei giovani nei confronti del prossimo, nonché un indiscusso sentimento di cittadinanza attiva che trova il suo culmine proprio nella scelta di dedicare un anno della propria vita al servizio del Paese.
All'inizio del 2003 l'obiettivo dell'UNSC era quello di riuscire a coinvolgere 15.000 volontari, ma i dati attualmente in suo possesso attestano che quest'anno verrà ampiamente superata la soglia delle 20.000 adesioni. Ma in questi due anni il servizio civile è cresciuto oltre che numericamente anche qualitativamente, attraverso una maggiore attenzione all'elaborazione dei progetti e per alcune iniziative volte all'ampliamento degli scenari di azione. In questa direzione si inseriscono, sia il bando straordinario pubblicato ad agosto per i progetti di servizio civile all'estero, sia la prima conferenza europea sul servizio civile che si terrà a Roma il 28 e il 29 novembre prossimo. L'impegno dei responsabili del Governo, a questo punto, dovrà essere quello di garantire per il futuro risorse adeguate a sostenere l'ascesa del servizio civile nazionale. "La legge n. 64 del 2001 che in Italia regola il servizio civile, fortemente voluta dalla sinistra, è stata interpretata al meglio dal governo di centrodestra, che in questi due anni ha saputo creare le condizioni per far sì che il nostro Paese non rimanga impreparato quando, nel gennaio2005 sarà approvato il disegno di legge Martino, verrà sospesa la leva militare obbligatoria. L'esercito bianco del servizio civile volontario ne è la dimostrazione". Si è espresso così Massimo Palombo, direttore generale dell'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, intervenendo ieri mattina al convegno. "Quest'anno supereremo la quota dei 20.000 volontari avviati al servizio civile, è un dato straordinario che però necessita di un'attenzione particolare da parte del Governo. L'UNSC è dotato di un fondo nazionale di 119 milioni di euro per gestire l'intera spesa del servizio civile. Se vogliamo raggiungere l'obiettivo dei 50 - 60 mila volontari, tanti quanti oggi sono gli obiettori del nostro Paese, è necessario aumentare i finanziamenti di almeno 300 milioni di euro, la cifra che occorrerà per i compensi dei volontari". "Il mondo politico a volte è distratto e può capitare che sfuggano all'attenzione generale temi che invece sono il futuro della nostra società - ha replicato nel suo intervento il ministro per i Rapporti con il Parlamento e con delega al servizio civile Carlo Giovanardi - Il servizio civile nazionale volontario è un volano di socialità e di educazione civica per le giovani generazioni importantissimo, l'Italia ha bisogno di una "cultura del volontariato", un Paese forte è anzitutto un Paese solidale".


Data ultimo aggiornamento: 06/11/2014



Allegati:

- Ciociaria Oggi 06 09 03
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE RSS FLICKR
tappo banner
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9