Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale al Forum PA, Roma, 26 - 28 maggio 2015

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale sarà presente al Forum della Pubblica Amministrazione 2015, che si terrà dal 26 al 28 maggio presso il Palazzo dei Congressi di Roma.

“Un’ora con… Luigi Bobba” , il 27 maggio, alle ore 12:00, sarà l’evento nel corso del quale il Sottosegretario al lavoro e alle politiche sociali on.le Luigi Bobba, con delega alle politiche per la gioventù e per il servizio civile nazionale, illustrerà le linee di Governo in questi importante aree che costituiscono significative opportunità per i giovani.
Una conversazione con il giornalista Luca Liverani sarà l’occasione per approfondire alcuni temi collegati alla riforma del Terzo settore, con particolare riferimento al servizio civile nazionale.
La presenza di alcuni enti di Servizio civile nazionale (Acli, Arci e Dipartimento della Protezione Civile) sarà inoltre l’occasione per testimoniare l’importanza dell’esperienza di servizio civile nazionale per i giovani e il beneficio per il contesto sociale in cui tali buone pratiche operano.
Per partecipare all’incontro si invita ad iscriversi presso il sito di ForumPa all’indirizzo:
http://iniziative.forumpa.it/expo15/convegni/unora-con-luigi-bobba#.VVyP00Y2Wu9

Presso lo stand del Dipartimento, dalle 9.00 alle 18.00, i funzionari del Dipartimento daranno informazioni sulle principali iniziative avviate nel settore delle Politiche Giovanili e in quello del Servizio Civile Nazionale:

  • Servizio civile nazionale, un istituto della nostra Repubblica finalizzato alla difesa della Patria, con mezzi ed attività non militari, che rappresenta per i giovani un’importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale;
  • CampoGiovani 2015, corsi estivi destinati ai ragazzi di età compresa tra i 14 e i 22 anni, in collaborazione con Marina Militare, Guardia Costiera e Croce Rossa Italiana;
  • Fondo per lo studio, con un prestito garantito dallo Stato, i giovani meritevoli ma privi dei mezzi finanziari sufficienti possono intraprendere un percorso di studi o completare la propria formazione;
  • Fondo giovani genitori precari, riconosce ai giovani genitori disoccupati o precari una dote di euro 5mila, trasferibile ai datori di lavoro che li assumono alle proprie dipendenze con contratto a tempo indeterminato, anche a tempo parziale.
  • Una serie di progetti in collaborazione conl’Istituto Superiore di Sanità tra cui: Diritto dei giovani alla salute ed alla cittadinanza sull’educazione alla salute e i disturbi del comportamento alimentare; “Interventi di cessazione del fumo nei giovani”; “Nuovi fattori di rischio nell’incidentalità stradale giovanile”, i giovani e la guida: studio dei nuovi fattori distrattivi; “Rapporti tra le sostanze stupefacenti e le sostanze dopanti”.
Data ultimo aggiornamento: 28/05/2015
  • Nohatespeech
  • PON Sicurezza
  • PAC
  • POAT GIOVENTU
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE RSS FLICKR
tappo banner
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9